SANDA – SANSHOU: IL NUOVO SPORT DA COMBATTIMENTO OLIMPIONICO

0d159c7bedd8d9e15e71c9a5c39a4622.jpgIl SANDA, conosciuto anche come SANSHOU, è un nuovo candidato per gli sport da combattimento olimpionici. Con il Taolu esso rappresenta la grande novità presentata in concomitanza delle Olimpiadi di Pechino 2008 (anche se putroppo non è stata una delle discipline ufficiali).

Il SANDA è approdato in italia nel 1990, ricordo ancora il primissimo campionato Nord Italia a Bergamo, dove nessuno conosceva esattamente il regolamento e gli arbitri erano quelli della federazione di Karate. La FIWUK era ancora allo stato embrionale: settore Wushu della sorella maggiore FITAK. Da quella volta sembrano passati secoli visto che nel frattempo il SANDA ha preso una forma definita e completa: è uno dei sport da combattimento più validi ed efficaci.

IL REGOLAMENTO: oggi è possibile trovare il circuito dove meglio esprimersi, abbiamo infatti il Qingda, il Qingda per principianti e il Sanda per gli atleti di alto profilo e preparazione. Inoltre si sta aprendo un’orrizzonte verso il professionismo, ma questa non è una novità visto che gli atleti più bravi combattono anche nei circuiti del K1, Full Contact, Thai Boxe, ecc.

Il QINGDA per principianti permette di far pratica a chi non ha nessuna esperienza di gara, circuito studiato apposta per mettere a confronto atleti di livello simile, onde evitare incontri troppo sbilanciati.

 

79a40f79ddad0eb7cfd89cc522015f54.jpg

 

Il QINGDA e il LIGHT SANDA sono le versioni a contatto leggero del SANDA; all’inizio si combatteva con la griglia sul casco, ma per motivi di sicurezza è stata tolta, in cambio il regolamento è diventato molto più rigido verso quei atleti che fanno uso sporco della forza. Nel Qingda bisogna vincere per preparazione tecnica e abilità: non si può colpire troppo forte e fare KO; si indossano tutte le protezioni quali: casco, paradenti, corpetto, guantoni 10 oz., conchigli, paratibi-piede.

Il SANDA è uno sport da combattimento con KO, naturalmente di può colpire al viso quante volte si vuole e usare piena potenza nei colpi. Si combatte su un Leitai (ring senza corde) rialzato da terra non si possono indossare i parapiedi-tibia.

e760f64e5f6d4f78c87b69d237ab9164.jpg

L’incontro si svolte al meglio dei 2 rounds. Se gli atleti vanno pari, si va al terzo round. I round durano 2 minuti con recupero (significa circa tre) e c’è una pausa di 1 minuto tra un round e l’altro.

Gli atleti possono vincere per KO (solo nel SANDA), per abbandono dell’avversario o per punteggio. Inoltre si può vincere il round per doppia uscita dell’avversario. I colpi che portano punti sono quelli evidenti (puliti/netti) o sonori o che sbilanciano l’avversario, portati sui bersagli validi: testa, busto, gambe. I calci in testa e al busto danno 2 punti, 1 punto solo alle gambe. I pugni danno solo un punto.

Le proiezioni danno 2 punti, a patto che si rimanga in piedi, altrimenti si ottiene solo 1 punto. Affinchè la prioiezione sia valida l’azione deve durare meno di due secondi.

f988251f14a3b4b826135db6e0346d7f.jpg

Colpire volontariamente i punti vietati comporta un richiamo (due punti in meno): inguine, colonna vertebrale, collo, nucca. Nei circuiti amatoriali non si usane le ginocchiate e le gomitate.

A livello internazionale assistiamo sempre più spesso a confronti bilaterali tra la Muay Thai tailandese e il Sanda cinese, il regolamente è un ibrido che permette ad entrambi i lottatori di esprimere il proprio bagaglio tecnico: si possono usare ginocchiate e a volte le gomitate e si può proiettare (e non solo spazzare come nella Muay Thai).

Lo sviluppo di questo sport in Cina è arrivato a livelli tali da confrontarsi senza nessun problema con i migliori atleti tailandesi tradizionalmente abituati a combattere sul ring: utilizzando proiezioni e il calcio laterale i combattenti cinesi sono in grado di vanificare il famoso calcio circolare della Muay Thai e le relative strategie di combattimento tailandesi.

 

Il Sanda quindi è il miglior rappresentante degli sport da combattimento accorpati sotto il nome di Kickboxing, alle prossime olimpiadi di Pechino.

Sifu 

SANDA – SANSHOU: IL NUOVO SPORT DA COMBATTIMENTO OLIMPIONICOultima modifica: 2008-03-25T12:20:00+01:00da yunfooktong
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “SANDA – SANSHOU: IL NUOVO SPORT DA COMBATTIMENTO OLIMPIONICO

Lascia un commento